Prestiti poste: calcolo rata e interessi

La presenza in ogni singolo angolo del Paese e la familiarità che da sempre si ha con questo istituto hanno fatto sì che Poste Italiane diventasse per tantissime persone un punto di riferimento anche per quanto riguarda il settore dei finanziamenti; esistono diverse forme di prestiti Poste, ma forse non tutti sanno come fare il calcolo della rata e degli interessi per scoprire se rappresentano davvero la soluzione più conveniente.

I tassi di interesse applicati ai prestiti Poste

Innanzi tutto bisogna cercare di capire quali sono i tassi di interesse e le altre condizioni applicate ai prestiti Poste. Nella pagine del sito ufficiale dell’istituto dedicate ai vari prodotti si fa riferimento solo ai tassi relativi alle promozioni in corso, ma per scoprire quali sono quelli applicati sui prestiti personali bisogna approfondire la ricerca e trovare i fogli illustrativi: Poste Italiane agisce in qualità di intermediario, infatti la concessione del prestito è soggetta alla valutazione e all’approvazione di altri soggetti, che sono i veri istituti eroganti.

Le condizioni proposte per i prestiti Poste dipendono quindi da quella che è la finanziaria erogante:

  • con Deutsche Bank il TAN massimo è fisato all’8,90% e il TAEG al 10,24%;
  • con Findomestic il TAN massimo è fisato al 9,90% e il TAEG al 10,88%;
  • con Compass il TAN massimo è fisato all’11,90% e il TAEG al 13,23%.

Ribadiamo che si tratta di tassi massimi (negli esempi riportati sui prospetti informativi infatti si trovano dei TAEG leggermente inferiori: la loro definizione dipende sempre dagli importi e dalla durata del finanziamento, nonché dal profilo del richiedente).

Come fare il calcolo della rata

Una volta che si conoscono i tassi applicati è possibile effettuare il calcolo della rata; si può procedere alla vecchia maniera, ovvero con carta, penna e calcolatrice: esiste una formula che permette di individuare l’entità dell’impegno mensile:
importo rata = importo del finanziamento x {interesse mensile/[(1-(1+interesse mensile)-numero di mesi]}.
Ma visto che ci sono degli strumenti più semplici, perché non sfruttarli? Navigando sul web è possibile trovare dei siti che consentono di fare questo calcolo inserendo alcuni dati (importo, durata, tasso di interesse) e facendo un paio di clic.

Chi invece opta per i prestiti Poste online (prestito BancoPosta Online) ha la possibilità di fare un calcolo ancora più preciso. Una volta entrato con le proprie credenziali nell’area riservata del sito di Poste Italiane (per richiedere questa forma di finanziamento è necessario essere titolare di un conto BancoPosta con internet banking attivo, quindi le credenziali di accesso sono già a disposizione), il cliente può utilizzare il simulatore online per trovare il rapporto tra importo della rata e durate del finanziamento migliore per le sue esigenze, prima di procedere con l’eventuale richiesta di prestito direttamente tramie il sito.