Prestiti d’onore a fondo perduto

Sono diverse le soluzioni di finanziamento disponibili sul mercato. Tra le più convenienti in assoluto troviamo i prestiti a fondo perduto, che ci permettono di ricevere una determinata somma, senza doverla restituire per intero. È il caso dei prestiti d’onore, che ovviamente non sono richiedibili da qualsiasi cliente. Vediamo dunque quali sono le categorie alle quali è rivolta questa soluzione.

Scopriamo tutto quello che c’è da sapere riguardo i prestiti d’onore a fondo perduto, con i requisiti necessari per ricevere il finanziamento desiderato, e la somma alla quale potremo aver accesso. Infine come procedere con la richiesta del prestito di cui abbiamo bisogno, e quali sono i criteri secondo i quali viene concesso o meno il credito richiesto.

Prestiti d’onore a fondo perduto: a chi sono rivolti?

prestito onore fondo perdutoSotto il nome di prestiti d’onore vengono racchiusi prodotti di natura diversa. Molto spesso, infatti, con prestiti d’onore si intendono quei finanziamenti offerti agli studenti che abbiano totalizzato un certo numero di crediti nell’anno accademico. In questo caso, però, va sottolineato come il vantaggio di questo prodotto sta nella maggiore flessibilità e nei tassi d’interesse più bassi rispetto ad altre forme di finanziamento.

La forma di prestito migliore in assoluto è però quella dei prestiti d’onore a fondo perduto. In questo caso si ha infatti un risparmio non indifferente sulla spesa complessiva del finanziamento. Vediamo dunque chi eroga questa forma di prestito e soprattutto quali sono le categorie di clienti che possono usufruire di questa ottima opportunità. La maggiore agenzia alla quale possiamo rivolgerci per ottenere un prestito a fondo perduto è Invitalia, la società che si occupa di gestire i fondi che periodicamente vengono stanziati dallo Stato Italiano per favorire lo sviluppo di nuove imprese e startup, che rilancino l’economia nazionale.

Dunque chi può aver accesso ai prestiti d’onore a fondo perduto? Sono diversi i requisiti che bisogna possedere per poter procedere con la richiesta. Il primo è relativo alla residenza del cliente, che deve essere da almeno sei mesi sul territorio italiano. Inoltre, per quanto riguarda l’attività lavorativa, questa dovrà aver sede in una delle otto regioni ai quali sono rivolte queste agevolazioni, cioè Abruzzo, Campania, Puglia, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Un altro requisito che determinerà la concessione o meno del prestito d’onore a fondo perduto desiderato è quello relativo all’età di chi effettua la richiesta. Nel caso di una società, è stabilito che i futuri soci abbiano un’età fino a 29 o fino 35 anni, questa soglia dipenderà dall’età della maggioranza assoluta numerica dei soci. Per quanto riguarda i lavoratori autonomi, non sono previsti limiti di età.

Come richiedere ed ottenere un prestito d’onore a fondo perduto

Con i prestiti d’onore a fondo perduto concessi da Invitalia, è possibile ottenere un prestito in cui la parte che non dovremo restituire arriva fino al 50% dell’importo complessivo ricevuto. Per richiedere questa forma di finanziamento, quello che dovremo fare sarà collegarci al sito internet di Invitalia, e seguire le istruzioni riguardo la procedura da seguire per inviare la richiesta online.

Basterà possedere i requisiti sopra descritti per ottenere il prestito desiderato? Date le risorse limitate, Invitalia farà una selezione tra tutte le richieste che rispettano i requisiti. I criteri per la scelta dei clienti ai quali viene concesso il credito richiesto si basano soprattutto sul progetto che viene presentato. Sarà infatti molto importante il colloquio che viene fatto da Invitalia, in cui dovremo presentare il nostro progetto.

Le idee che vengono premiate sono le più innovative, e quelle per le quali viene riscontrata un’ottima conoscenza della materia da parte del richiedente del prestito. Infine, il nostro consiglio è quello di prepararsi al meglio per fare una presentazione il più possibile dettagliata, che possa convincere Invitalia a concedere il prestito d’onore desiderato.