Piccoli prestiti per dipendenti pubblici

L’istituto Inps Gestione Dipendenti Pubblici offre dei piccoli finanziamenti a tassi particolarmente agevolati per molte categorie tra cui i lavoratori pubblici, i pensionati e le loro famiglie. Questi piccoli prestiti sono erogati al richiedente direttamente dall’Istituto oppure da banche e società finanziarie in convenzione con esso.

I piccoli prestiti dell’ Inps

Nel primo caso, si tratta di prestiti e mutui che l’Istituto ha deciso di finanziare direttamente da un proprio fondo credito chiamato la Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali. Nel secondo caso, invece, i finanziamenti vengono erogati da banche e società finanziarie ai cittadini sulla base di convenzioni stipulate in precedenza con l’Istituto. Il Fondo credito viene alimentato costantemente dalla contribuzione obbligatoria degli iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici e da quella volontaria di pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici e lavoratori e pensionati pubblici iscritti.

Attraverso l’Inps i dipendenti pubblici potranno richiedere i piccoli prestiti e l’estensione da parte di questi ultimi della possibilità di chiedere il prestito per l’acquisto della casa di abitazione dei figli. Uno dei vantaggi dei prestiti rivolti a dipendenti pubblici è sicuramente dato dallo scarso numero di documenti che vengono richiesti dall’inps per poter procedere all’erogazione della somma richiesta. I documenti che servono necessariamente sono una copia del proprio documento d’identità, una copia del proprio codice fiscale, una copia dell’ultima busta paga ricevuta, la copia dell’ultimo cud ricevuto ed infine il proprio estratto conto bancario. Nel caso in cui vi siano in essere delle convenzioni  con il posto di lavoro del richiedente l’istituto di credito potrà ad esempio chiedere ai richiedenti solo i documenti d’identità e la busta paga. Ma non solo istituti come l’inps si occupano di erogare piccoli prestiti ai dipendenti pubblici, ci sono infatti degli istituti bancari e finanziari che hanno deciso di beneficiare i propri clienti con questo tipo di servizi.

Banche che erogano piccoli prestiti ai dipendenti pubblici: BNL Banca

Iniziamo parlando del popolare gruppo bancario BNL Banca e del suo prestito che può andare da piccole somme a cifre anche abbastanza sostanziose dedicato a questa particolare categoria di lavoratori. Il Prestito BNL Dipendenti Pubblici offre molteplici soluzioni di finanziamento costruite specificamente per soddisfare le esigenze dei pensionati e dei dipendenti pubblici. Se si appartiene infatti ad una di queste categorie, si può usufruire di un prestito di un importo massimo pari a 100.000 euro che prevede delle condizioni davvero vantaggiose, inoltre non si ha nessuna fretta nel rimborsarlo in quanto si tratta di un finanziamento molto lungo, è infatti rimborsabile fino ad un massimo 120 mesi, ovvero nel corso di ben dieci anni. Il Prestito BNL Dipendenti Pubblici è in grado di rispondere adeguatamente anche alle esigenze future dei propri clienti attraverso l’utilizzo due opzioni davvero vantaggiose. L’opzione Reload della quale si può usufruire già a partire dalla sesta rata, infatti il titolare del prestito può richiedere informazioni alla Banca in merito all’ulteriore credito di cui potrebbe disporre senza particolari formalità. Una seconda opzione chiamata Flexi riguarda la facoltà di richiedere, ovviamente nel caso in cui vi sia la necessità, il rinvio del pagamento di una o più rate.

Le offerte di Unicredit per questi lavoratori

Anche Unicredit banca ha dedicato una categoria di piccoli e grandi prestiti per i dipendenti pubblici e statali, questa offerta è valida dal 01/08/2016 al 31/12/2016 e per farne richiesta basta compilare perfettamente l’apposito form di contatto per chiedere informazioni e consulenza ad un Agente. Il cliente ha la possibilità di scegliere la soluzione di finanziamento attraverso la rete distributiva MyAgents di UniCredit, in modo da poter avere la possibilità di non fornire alla banca delle garanzie patrimoniali e soprattutto nessun giustificativo di spesa. Unicredit mette a disposizione anche i prestiti per dipendenti pubblici tramite la sua cessione del quinto per i dipendenti pubblici e l’importo massimo erogabile è pari alla cifra di 72.000 euro.